Finalità
Organigramma
Comitato Scientifico
Statuto
Regioni
Province
Comuni
Associazioni Culturali
Società
Partners
Chi siamo
 
Cenni Storici
Aleramici
Paleologi
Gonzaga
Gonzaga Nevers
Dinastie
Personaggi illustri
Arte
Castelli
Centro di Documentazione
Edifici Religiosi
Enogastronomia
Storia
I Luoghi
Mantova
Museo
Ambiente
European State
Percorsi
Listen
Sezzadio
Itinerari
il Monferrato
 
Fonti
Archivio Monferrato
I nostri Libri
Altri Editori
Edizioni on-line
Pubblicazioni
Bibliografia
Bollettino
Cartografia
Didattica
Chivasso
Casale Monferrato
Mantova
Numismatica
Statuti
Piemonte
Liguria
Lombardia
Territorio
Archivio
 
Programma
Calendario
2017
2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
Attività
 
Filmati
Rassegna stampa
Multimedia
 
Contattaci
Biblioteche
Società Storiche
Associazioni
Varie
Indirizzario
Homeil Monferrato Dinastie Paleologi
Paleologi
I Paleologi
Teodoro I
Giovanni II
Secondo Ottone
Giovanni III
Teodoro II
Giangiacomo
Giovanni IV
Guglielmo VIII
Bonifacio III
Guglielmo IX
Bonifacio IV
Giovanni Giorgio
Guglielmo IX

a cura di ROBERTO MAESTRI


Guglielmo nasce il 10 agosto 1486 nel castello di Pontestura. Succede al padre Bonifacio, pur rimanendo sotto la protezione della madre e di Costantino Arianiti.
Nel 1507 riesce ad occupare l'enclave di Ticineto, spodestando i Radicati di Cocconato, signori del luogo dal 1431. L'anno successivo sposa la principessa francese Anne d'Alenšon (1492-1562); il matrimonio Ŕ sostenuto da Luigi XII che intende cosý unire in un'alleanza la Francia ed il Monferrato, territorio che rappresenta un importante cuscinetto tra i ducati di Savoia e Milano, dopo che quest'ultimo, dal 1499, Ŕ sottoposto alla dominazione francese.
Come conseguenza per la protezione offerta alle truppe francesi nel corso della loro ritirata verso la Francia, dopo il loro allontanamento dallo Stato di Milano nel 1513, Guglielmo deve versare la somma di 30.000 scudi a Massimiliano Sforza, al fine di sottrarsi a rappresaglie nei confronti del Monferrato. Ma i patti non sono rispettati, infatti, nella primavera del 1514, il capitano di ventura Gaspare Stampa, assoldato dagli Sforza, penetra con le sue truppe in Monferrato, con lo scopo di saccheggiare e depredarne le terre. Sono sottoposti a questo destino, nel Basso Monferrato, Castelletto, San Salvatore, Lu, Conzano, Cuccaro, Camagna, Vignale e, nell'Alto Monferrato, numerose localitÓ a nord di Acqui, come Mombaruzzo, Alice, Cassine e Strevi.
Non sono ancora finite le scorrerie dello Stampa e dei suoi mercenari nelle due porzioni del Marchesato che Guglielmo riesce ad assicurarsi il marchesato d'Incisa, grazie ad una brillante azione militare contro gli ultimi marchesi del luogo.
Guglielmo IX muore nell'autunno del 1518, lasciando i figli Maria (1509-1530), Margherita (1510-1566) e Bonifacio (1512-1530) sotto la tutela della marchesa Anne d'Alenšon.

Sede legale e operativa: via Alessandro III n. 38
Sede di Rappresentanza: Palazzo del Monferrato,
via San Lorenzo n. 21 - 15121 Alessandria - Italia

tel. 333.2192322 - fax 01851874424 - c. f. 96039930068
email: info@marchesimonferrato.com

Sito realizzato con il contributo di:
Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria
Powered by XManager.infoweb 2.0 - ^^LineLab.multimedia
Regione Piemonte Fondazione CRT Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria