Finalità
Organigramma
Comitato Scientifico
Statuto
Regioni
Province
Comuni
Associazioni Culturali
Società
Partners
Chi siamo
 
Cenni Storici
Aleramici
Paleologi
Gonzaga
Gonzaga Nevers
Dinastie
Personaggi illustri
Arte
Castelli
Centro di Documentazione
Edifici Religiosi
Enogastronomia
Storia
I Luoghi
Mantova
Museo
Ambiente
European State
Percorsi
Listen
Sezzadio
Itinerari
il Monferrato
 
Fonti
Archivio Monferrato
I nostri Libri
Altri Editori
Edizioni on-line
Pubblicazioni
Bibliografia
Bollettino
Cartografia
Didattica
Chivasso
Casale Monferrato
Mantova
Numismatica
Statuti
Piemonte
Liguria
Lombardia
Territorio
Archivio
 
Programma
Calendario
2017
2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
Attività
 
Filmati
Rassegna stampa
Multimedia
 
Contattaci
Biblioteche
Società Storiche
Associazioni
Varie
Indirizzario
HomeAttività 2011
2011

Ranieri di Monferrato
Alba e Margherita di Savoia
All'Università di Vercelli il "caso" Monferrato
Aperitivo letterario
Assemblea Generale
Austria e Slovenia - Listen to the Voice of Villages
Bruno nel Monferrato dei Gonzaga
Carducci e gli Aleramici di Monferrato
Casale e il Monferrato nei ricordi di Giosuè Carducci
CentoCinquantaLetterario
Come nasce un percorso museale territoriale
Conferenza al Liceo "G. Plana"
Consiglio Regionale del Piemonte
Culture Infoday
Diversità culturale e diritti umani
Ferrariae Decus: visita in Monferrato
Festival Internazionale sul Turismo rurale
Frassineto nel Monferrato del '600
Golosaria - stand culturale
I sensi della storia
Il Gusto della Storia si scopre a Moncucco
Il Gusto della Storia si scopre a Sezzadio
Il Gusto della Storia si scopre a... Crea
Il Paesaggio storico e culturale del Monferrato
Il Patrimonio storico artistico del Monferrato
Il Sacro Monte di Crea monumento simbolo del Monferrato
L'Abbazia del Polirone
La Famiglia Guerrieri Gonzaga e il Monferrato
La storia di Aleramo su Voyager
Monastero del Corpus Domini
Monferrato splendido patrimonio a Casale Monferrato
Monferrato splendido patrimonio a Grazzano Badoglio
Monferrato splendido patrimonio a Milano
Monferrato splendido patrimonio a Tonco
Monferrato splendido patrimonio ad Acqui
Monferrato: 900 anni di storia. Verso il futuro
Opizzino & Teodoro
Ranieri di Monferrato e i poteri signorili tra Novi e Oltregiogo
Scritture cinematografiche per il territorio ed il cineturismo
Storia del Monferrato
Storia del Monferrato
Tra storia e teatro: Margherita Paleologo
Trino e i Gonzaga di Mantova
Un patrimonio di libri per far rivivere il Monferrato
Un premio Nobel per il Monferrato
Unesco e paesaggi del Monferrato
Venezia e il Monferrato
XXI Festa Medioevale

Ranieri di Monferrato

Galleria fotografica

Il Circolo Culturale I Marchesi del Monferrato promuove nel corso dell’anno una serie di iniziative dedicate al IX Centenario di Ranieri primo marchese di Monferrato (1111-2011).
Le iniziative sono patrocinate dal Consiglio Regionale del Piemonte, dalle Province di Alessandria, Asti, Torino, Vercelli e dal Comune di Torino.
L’aleramico Ranieri fu il primo ad essere citato, in un documento del 23 marzo 1111, come Raynerius de Monteferrato Marchio possiamo quindi affermare che con lui ebbe inizio la storia del Monferrato inteso come Stato.
Ranieri fu il secondo figlio del marchese Guglielmo detto “di Ravenna” e di Otta de Aglendo. Non conosciamo l’anno di nascita, ma doveva aver raggiunto la maggiore età poco prima del 1100 quando, insieme con il fratello Guglielmo e con la madre, donava alla canonica di S. Eusebio di Vercelli terre poste in Cornale e in Matasco (presso Camino Monferrato). Forse già prima del 1108 Ranieri sposò Gisella (o Gisla) figlia di Guglielmo di Borgogna, il cui fratello, Guido, divenne in seguito papa con il nome di Callisto II; Gisella, vedova del conte Umberto II di Savoia, era già madre del futuro conte di Savoia Amedeo III, e di Adelaide che sposò in seguito il re di Francia Luigi VI. Si trattò dunque di un matrimonio con il quale i marchesi di Monferrato contraevano parentela con la più prestigiosa e potente aristocrazia d’Europa.
Ranieri pur rimanendo costantemente fedele al partito imperiale riuscì, nello stesso tempo, a non compromettersi nelle violenze esercitate contro il papa Pasquale II dall’imperatore Enrico V. Incontriamo il nostro marchese al seguito dell’imperatore nel corso delle sue discese in Italia: il 23 marzo 1111 a Sutri, sulla strada verso Roma, sottoscrive come testimone, insieme con il vescovo di Vercelli, il marchese Manfredo di Romagnano e i conti Alberto di Biandrate e Guido di Canavese, il diploma concesso da Enrico V al comune di Torino ed è appunto in questo documento che egli viene per la prima volta contraddistinto dall’espressione “de Monteferrato”.
Le iniziative promosse da “I Marchesi del Monferrato” si configurano, come occasione di studio e di approfondimento delle complesse vicende che dal diploma concesso ad Aleramo nel 967 dall’imperatore Ottone I fino all’epoca del governo di Guglielmo V - figlio di Ranieri – protagonista degli scontri tra l’impero e la Lega Lombarda e delle vicende monferrine nel Mediterraneo Orientale, caratterizzarono la storia del Monferrato in ambito nazionale ed internazionale. Particolare attenzione sarà riservata alla ricostruzione cartografica dello sviluppo del primitivo Monferrato, della raccolta e pubblicazione dei documenti originali ed alla valorizzazione degli studi promossi sulle origini della casata dei Monferrato nel corso dei secoli, con particolare riguardo a quelli promossi da Giosuè Carducci e che sono stati, in parte, riproposti in occasione del I Centenario della pubblicazione di Cavalleria e Umanesimo (1909-2009).
Il Comitato scientifico del progetto celebrativo raccoglie importanti studiosi tra cui: Aldo Settia, Giancarlo Patrucco, Roberto Maestri, Rinaldo Merlone, Eleonora Destefanis, Roberto Livraghi.

Sede legale e operativa: via Alessandro III n. 38
Sede di Rappresentanza: Palazzo del Monferrato,
via San Lorenzo n. 21 - 15121 Alessandria - Italia

tel. 333.2192322 - fax 01851874424 - c. f. 96039930068
email: info@marchesimonferrato.com

Sito realizzato con il contributo di:
Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria
Powered by XManager.infoweb 2.0 - ^^LineLab.multimedia
Regione Piemonte Fondazione CRT Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria