Finalità
Organigramma
Comitato Scientifico
Statuto
Regioni
Province
Comuni
Associazioni Culturali
Società
Partners
Chi siamo
 
Cenni Storici
Aleramici
Paleologi
Gonzaga
Gonzaga Nevers
Dinastie
Personaggi illustri
Arte
Castelli
Centro di Documentazione
Edifici Religiosi
Enogastronomia
Storia
I Luoghi
Mantova
Museo
Ambiente
European State
Percorsi
Listen
Sezzadio
Itinerari
il Monferrato
 
Fonti
Archivio Monferrato
I nostri Libri
Altri Editori
Edizioni on-line
Pubblicazioni
Bibliografia
Bollettino
Cartografia
Didattica
Chivasso
Casale Monferrato
Mantova
Numismatica
Statuti
Piemonte
Liguria
Lombardia
Territorio
Archivio
 
Programma
Calendario
2017
2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
Attività
 
Filmati
Rassegna stampa
Multimedia
 
Contattaci
Biblioteche
Società Storiche
Associazioni
Varie
Indirizzario
HomeAttività 2013
2013

Ferdinando Gonzaga
Alla scoperta dei misteri di Facino Cane
Assemblea Generale Elettiva
Camilla e Ferdinando, un amore senza fine
Centro di Documentazione
Dopo cinque secoli, Camilla Faà torna nella sua Casale
Facino Cane in Oltrepo
Facino Cane, condottiero del Quattrocento, Signore di Alessandria
Fede e cultura nel Monferrato
Fede e cultura nel Monferrato
Ferdinando Gonzaga e Camilla Faà
Forum sugli Stati Generali del Monferrato
Golosaria - Nec ferro nec igne
Golosaria - Stand Culturale
Grandi Donne nella storia del Monferrato
I Marchesi del Monferrato a sostegno della candidatura UNESCO
I Marchesi di Monferrato alle Crociate
I Tesori della Valle di Tufo
Il Grignolino e i vini dei Marchesi di Monferrato
Il matrimonio come affermazione del potere
Il Monferrato di Ferdinando Gonzaga
Il riordino territoriale dello Stato
Il ritorno a Mantova di Margherita Paleologo e di Camilla Faà
Il Trattato di Utrecht e il Monferrato
L'Italia dei territori: il caso Monferrato
La Cittadella di Casale Monferrato
La duchessa Margherita Paleologo nata a Pontestura
La storia di Camilla come case history di brand
Margherita Paleologo ad Incisa
Monaci, Cavalieri e Gran Maestri
Monferrato e Guastalla uniti da un matrimonio
Monferrato e Mondonio
Monferrato: i volti di un territorio con vocazione internazionale
Notte dei Ricercatori
Per vivere la Storia con Gusto
Ritratti di Donne del Monferrato
Salone Internazionale del Libro
Storia al femminile dei Ducati di Mantova e Monferrato
Sulle tracce di Aleramo
Sulle tracce di Aleramo
Sulle tracce di Aleramo
Una Principessa del Rinascimento
Verbal Tenzone
Voghera e il Monferrato

La duchessa Margherita Paleologo nata a Pontestura

Galleria fotografica
Rassegna stampa

Pontestura (AL), sabato 18 maggio 2013, ore 16.30

Un folto ed interessato pubblico è intervenuto al Teatro Verdi - in occasione della Rassegna Riso & Rose - per la presentazione del libro Margherita Paleologo, una protagonista del Rinascimento edito dal circolo culturale “I Marchesi del Monferrato”. Il presidente Roberto Maestri ha saputo tener viva l’attenzione dell’uditorio narrando dapprima la biografia dagli aspetti romanzeschi di Margherita Paleologa, che portò in dote il marchesato di Monferrato al principe di Mantova Federico Gonzaga grazie al matrimonio avvenuto nel 1531. Il libro, un bel volume di oltre 300 pagine, raccoglie quattordici contributi scritti in prevalenza da docenti di storia e da specialisti nella storia dell’arte. L’attenzione del pubblico si è particolarmente incentrata sull’ampio saggio di Giuliano Giorcelli dal titolo Pontestura al tempo di Margherita Paleologa, nata in quel castello, elaborato sulla base dei documenti custoditi nel locale Archivio storico comunale. In 19 brevi capitoli viene rievocata l’organizzazione della comunità e la vita della gente intorno al 1550, in anni turbolenti che registrarono anche nelle nostre zone diversi episodi della guerra tra Francesi ed Imperiali terminata solo nel 1559 con la pace di Cateau-Cambresis. A questo proposito il relatore ha posto in luce interessanti e sorprendenti analogie tra quegli avvenimenti in apparenza ormai tanto lontani ed alcuni problemi di attualità nella società di oggi. Termina lo scritto un’utile nota che riporta il valore delle antiche unità di misura comparate con quelle attualmente in uso ed aiuta a districarsi nel campo delle varie monete adoperate a quel tempo; una chiave utile non solo per comprendere vari aspetti di tale saggio, ma anche tutte le notizie di carattere economico presenti nelle opere che parlano del Monferrato in quell’epoca.
Tra i partecipanti all’incontro il Sindaco di Pontestura Franco Berra, i primi cittadini di Ozzano e Camino ed il presidente di Mon.Do. Matteo Vernetti.

Ad aprire la giornata l’inaugurazione della mostra di pittura Visto ed immaginato: il castello di Pontestura, dedicata al secolare maniero scomparso nell’Ottocento. Il tema allude alle raffigurazioni del castello ad opera di artisti che lo videro nel Seicento e nel Settecento, tra le quali su tutte spicca un disegno veramente suggestivo (ripreso probabilmente dal vero) durante l’assedio di Pontestura da parte delle truppe spagnole nel 1630. Ma sono anche presenti, per la prima volta fuori dalla loro sede di Torino grazie alla cortesia della fondazione Accorsi-Ometto, quattro vedute di questo castello riprese da differenti angolazioni dal pittore di corte dei Savoia Angelo Cignaroli sul finire del Settecento. Tra coloro che in tempi moderni hanno immaginato il castello segnaliamo un grande quadro attribuito a Luigi Romanello, attivo nella prima metà del Novecento e capostipite di una famiglia di pittori e decoratori ben noti nella zona. Vivaci note di colore nelle opere attuali di Renato Pugno, che propongono il castello ed alcuni scorci dell’antica Pontestura rielaborati sulla base di una rigorosa documentazione storica.

Sede legale e operativa: via Alessandro III n. 38
Sede di Rappresentanza: Palazzo del Monferrato,
via San Lorenzo n. 21 - 15121 Alessandria - Italia

tel. 333.2192322 - fax 01851874424 - c. f. 96039930068
email: info@marchesimonferrato.com

Sito realizzato con il contributo di:
Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria
Powered by XManager.infoweb 2.0 - ^^LineLab.multimedia
Regione Piemonte Fondazione CRT Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria